Coltiva marijuana: arrestato

.

Furto aggravato di corrente elettrica ai danni del negozio sotto casa e coltivazione illegale di marijuana sul terrazzo della propria abitazione: con questi due capi d’accusa i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Gorizia hanno arrestato in flagranza di reato F.M., 53 anni, abitante a Lucinico. Da tempo imprecisato l’uomo aveva collegato, tirando decine di metri di cavo, la propria utenza elettrica al contatore di un negozio sottostante il suo appartamento, senza aver richiesto né tantomeno ricevuto il consenso da parte del proprietario dell’esercizio commerciale. La cosa, come anticipato, era andata avanti per giorni o forse settimane. Finchè la “vittima” del furto, l’altro giorno, si è accorto di quanto stava accadendo ai suoi danni. Notato quel cavo che dal proprio negozio si inerpicava fino a raggiungere l’utenza elettrica di F.M., il proprietario del locale non ha perso un secondo: ha contattato il “112” richiedendo l’intervento di una pattuglia. I militari dell’Arma, giunti in breve sul posto, hanno potuto accertare l’irregolarità segnalata dall’esercente: hanno seguito a ritroso la provenienza del cavo, che dal contatore del negozio arrivava alla terrazza dell’abitazione del cinquantatreenne. Ma per l’uomo di Lucinico, una volta smascherato, i guai non sono finiti qui: sempre sulla terrazza i carabinieri hanno notato la presenza di quattro piante di marijuana contenute in altrettanti vasi, qualche infiorescenza essiccata e vari semi della stessa sostanza. E così, oltre al furto di energia elettrica, i militari del Nucleo operativo e radiomobile si sono trovati di fronte anche un caso di coltivazione illegale. Lo stupefacente rinvenuto e il cavo elettrico utilizzato per il furto sono stati posti sotto sequestro, mentre l’autore dei reati è stato immediatamente accompagnato negli uffici del Comando carabinieri di corso Verdi per esperire le formalità di rito ed essere posto a disposizione dell’autorità giudiziaria, nella casa circondariale di via Barzellini. Forse già oggi F.M. sarà sentito dal magistrato. Resta da capire, e sarà anche questo compito della Procura, per quanto tempo il lucinichese abbia “usufruito” dell’energia elettrica del negoziante del piano di sotto in modo da quantificare il danno anche dal punto di vista strettamente economico.

Tags: , ,

Messaggi elettorali

Questi i regolamenti per i messaggi elettorali a pagamento:

Elezioni Regionali

Referendum

TELEPADOVA

Telepadova Spa
Via Venezuela, 15/a
35127 Padova PD

REA 134469 Camera di Commercio di Padova

Cap. Soc. 220.000,00€ i.v.

P.Iva 00775260284

TG7 NORD EST

TG7 Nord Est
Iscrizione n. 2064 del 01-02-2007
Registro Stampa Tribunale di Padova

Tel. +39.049-7622290
Fax +39.049-8704905

Email redazione@telepadova.tv

7 GOLD COMMUNICATION

7 Gold Communication srl
Via Venezuela, 15/a
35127 Padova PD
Tel. +39.049-8701142
Fax +39.049-761586
info@7goldcom.it

P.Iva 04435360286