I risultati per l’Europa

Stefano Pittarello
loading...

I RISULTATI PER L’EUROPA
Anche nella circoscrizione Nordest, Fratelli d’Italia è risultato il partito più votato alle elezioni europee come avvenuto a livello nazionale. Un primato in Veneto, dova la Lega non ha avuto l’«effetto Vannacci» calando nelle percentuali, ma restando comunque avanti Forza Italia. Il Partito Democratico si conferma secondo partito in regione, in aumento rispetto a due anni fa. Bene soprattutto Alleanza Verdi Sinistra ma nuovo crollo del Movimento 5 stelle. Non hanno superato la soglia di sbarramento né Azione nè Stati Uniti d’Europa, le liste «centriste» di Calenda e Renzi.
Tra i candidati veneti trovano un seggio in Europa Elena Donazzan, Sergio Berlato, e nelle file del PD Alessandro Zan e Alessandra Moretti. La buona performance di Alleanza Verdi Sinistra (6,09%), quasi il doppio rispetto alle politiche, non garantisce al momento alla capolista Cristina Guarda, una certezza del seggio che può arrivare solo dopo il conteggio circoscrizionale per il Nordest. Il M5S, con il 4,84% ha dimezzato il risultato delle europee 2019 e perde un punto sulle politiche.
Anche in Friuli Venezia Giulia Fratelli d’Italia si è confermato primo partito: con circa il 34 % delle preferenze, seguito dal Pd, vicino al 21% e in crescita rispetto al 2022. A seguire Lega, Forza Italia – Noi Moderati – Ppe e bene anche Alleanza Verdi Sinistra sopra al 6%, mentre il Movimento 5 stelle si ferma al 5,42%, in calo. In Fvg non raggiungono la soglia del 4% Azione Siamo europei Stati uniti d’Europa, Pace terra dignità, Libertà, Svp e Alternativa popolare.
Per quanto riguarda i candidati Alessandro Ciriani, e Anna Maria Cisint sono certamente fra i 15 eurodeputati della circoscrizione Nord-Est, che comprende Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige ed Emilia-Romagna.

CONSIGLIATI